martedì 6 novembre 2012

SARA' UN NOVEMBRE IN MOVIMENTO...


Novembre è già iniziato
ed è molto movimentato.
Neve si e neve no,
la vedremo? Non lo so!
Scuola, amici e preparativi
non ci tolgono gli aperitivi.
Sabato e domenica in compagnia
abbiamo fatto il pieno di allegria!
Ora è tempo di organizzare
questo rientro in patria, s'ha da fare!

Oh my god, sono quasi poetessa!
Ho sempre detto che ho sbagliato lavoro nella vita, ma questo è un capitolo infinito o forse un post dal titolo "la Eli e l'eterna ricerca della sua vera professione", vero dottore?

Un'altra settimana è volata via lasciandoci un sacco di entusiamo e una ventata italiana per la visita di due carissimi amici M&C. In occasione di un piccolo viaggio a Stoccolma hanno fatto tappa a casa nostra per due notti e così abbiamo dare una bella rispolverata ad Uppsala e allo Skansen di Stoccolma.
In particolare abbiamo vissuto la tradizione svedese di illuminare il cimitero con le candele e i ceri nel giorno della Festa di tutti i Santi. Dunque non ci siamo fatti mancare una passeggiata alle 18 nel vicino cimitero: può sembrare un pò macabro a dirsi, ma vi assicuro che non lo è stato. C'era tantissima gente e tutte le candele accese sembravano una coreografia festosa.
Addirittura c'erano dei punti ristoro che offrivano bevande calde e panini con i wurstel!
Questi svedesi non perdono l'occasione per mangiarci sopra qualcosina, o meglio fare una fika!
In centro c'era un sacco di gente, tanto che abbiamo faticato a trovare un posto carino dove pranzare in sei allo stesso tavolo ma alle due e mezza ce l'abbiamo fatta! Devo dire che mette sempre di buon umore vedere tanta gente in giro... quando il centro è vuoto durante il weekend mette invece un'apatia e una desolazione...

Lo Skansen della domenica è stato speciale come sempre! M&C non potevano tornare in Italia senza vedererlo e noi siamo stati felici perchè abbiamo visitato ancora qualcosa di nuovo. Nonostante fosse la  nostra quarta visita in sei mesi, siamo riusciti ad entrare in alcune casette che trovavamo sempre chiuse e nelle quali abbiamo curiosato i mestieri di un tempo. Sono sicura che la casette preferita di tutti è stata la Bageri ovvero la panetteria: un profumo di forno e di cannella ci ha fatto entrare e comprare dei dolcetti tipici buonissimi (Kanelbullar, Sockerbullar e Vaniljhjärta), sfornati da poco e ancora caldi che si scioglievano in bocca... mhm, se ci penso ancora deglutisco! Spaziali!


Grazie M&C perchè ci avete fatto passare un weekend favoloso, nell'aria un'ottima armonia tra le famiglie, tante chiacchiere, tante risate. E' proprio vero che le amicizie di un certo spessore non vengono condizionate dalla frequentazione, perchè quando ci si ritrova si colma il tempo trascorso lontani con tanti racconti, chiacchiere, condivisione e affetto sincero.


Ora è partita una nuova settimana, di duro lavoro per il dottore che è di turno tutta la settimana e tutto il weekend... e di conseguenza di dure giornate anche per me. Ma nell'aria c'è profumo di Italia e sicuramente questo mi da la grinta per affrontare lo sprint finale.

Baci baci!

4 commenti:

  1. Grazie a tutte e due per il sostegno. E chissà se l'Italia sarà l'ultima destinazione? Abbiamo imparato a non dar nulla per scontato.

    RispondiElimina